ESPERTO DI IMPIANTISTICA ELETTRONICA DI SICUREZZA ANTICRIMINE – Livello I e Livello II

Sono previsti due livelli del profilo di Esperto di Impianti di allarme intrusione e Rapina in funzione della fase operativa di sua competenza:

1. Livello I – Progettista è la persona le cui conoscenze, abilità e competenze sono tali da consentirgli di eseguire la Valutazione del Rischio, metterlo sotto controllo, progettare un Impianto di allarme intrusione, rapina, videosorveglianza e controllo accessi, di appropriato livello, e dichiararne la sua Conformità alla Regola dell’arte

2. Livello II – Installatore, Assistente al collaudo, Manutentore e Riparatore è la persona le cui conoscenze, abilità e competenze sono tali da consentirgli di eseguire lavori di messa in opera a regola d’arte, collaudare, svolgere attività di manutenzione preventiva e correttiva su impianti di allarme intrusione, rapina, videosorveglianza e controllo accessi, nonché dichiararne la sua Conformità alla Regola dell’arte.

I compiti dell’esperto progettista di impianti di allarme intrusione, videosorveglianza e controllo accessi sono:

  •  gestione dei progetti (project management);
  • valutazione del livello di rischio ed individuazione di misure tecniche di messa sotto controllo, sino ad un livello accettato dal    committente;
  • progettazione di impianti di allarme intrusione, rapina, videosorveglianza e controllo accessi, congrui con il livello di rischio accettato dal committente;
  • applicazione appropriata della legislazione e della normativa tecnica in campo degli impianti di allarme intrusione, rapina, videosorveglianza e controllo accessi, compresa la protezione di dati personali;
  • validazione del progetto.

I compiti dell’installatore, manutentore e riparatore degli impianti di allarme intrusione, rapina, videosorveglianza e controllo accessi sono:

  • pianificazione dell’installazione dell’impianto;
  • installazione dell’impianto o gestione dell’installazione;
  • messa in servizio dell’impianto
  • assistenza al collaudo
  • analisi dei contratti di fornitura;
  • ottimizzazione della conduzione ed interventi di manutenzione preventiva e correttiva degli impianti;
  • diagnosi sui malfunzionamenti degli impianti ed eventuale proposta di interventi migliorativi;
  • elaborazione di piani e programmi di attività manutentive e attuazione degli stessi con la gestione del personale addetto, dei consulenti, dei fornitori, delle ditte esecutrici;
  • definizione delle specifiche tecniche attinenti agli aspetti tecnici dei contratti per la realizzazione di interventi e/o la fornitura di beni e servizi e la gestione di impianti;

Per il Livello I:

  • Superamento di un corso di formazione della durata di almeno 24 ore preferibilmente erogato da Ente di formazione qualificato da ICMQ. Nel caso in cui l’ente erogante non sia qualificato il candidato sarà tenuto a presentare congiuntamente all’attestato di superamento del corso anche il programma dello stesso.

Per il Livello II:

  • Superamento di un corso di formazione della durata di almeno 16 ore preferibilmente erogato da Ente di formazione qualificato da ICMQ. Nel caso in cui l’ente erogante non sia qualificato il candidato sarà tenuto a presentare congiuntamente all’attestato di superamento del corso anche il programma dello stesso.